Luglio 2018

Cass. pen., Sez. V, n. 33146/2018: il punto sulle associazioni segrete

By |Diritto Penale, Giurisprudenza|

di Simone Ferrari  La Corte Suprema ha affermato che per poter configurare l’esistenza di un'associazione segreta, ex art. 1, L. n. 17/1982, è necessario accertare un'attività di interferenza - e non di mera influenza - sull’esercizio delle funzioni pubbliche, tale per cui il sodalizio costituisce un “contropotere” che adotta di fatto le decisioni che vengono [...]

Giugno 2018

Cass. pen., Sez. III, n. 6726/2018 dimentica il principio di legalità

By |Diritto Penale, Giurisprudenza|

di Simone Ferrari  Il Tribunale di Trapani dichiarava T.G., P.R., S.C. e V.F. colpevoli della contravvenzione di cui agli artt. 19 co. 3, lett. a), e 30 L. n. 394/1991, e, per l'effetto, condannava T. e S. alla pena di 1.000 euro di ammenda ciascuno e P. e V. a quella di 700 euro di ammenda [...]

Maggio 2018

Artifici, inganni o menzogne idonei a vulnerare le legittime pretese del creditore: Cass. pen., Sez. Unite, n. 12213/2018

By |Diritto Penale, Giurisprudenza|

di Simone Ferrari  Nel caso in esame (in cui la Cassazione annullava senza rinvio la sentenza impugnata perché il fatto non sussiste), la condotta integrante il reato addebitato di cui all'art. 388, co. 1, c.p. sarebbe stata posta in essere attraverso la stipulazione, nelle date del 9 dicembre e del 14 dicembre, rispettivamente di un atto [...]

Scuola e mezzi di correzione: rischi penali

By |Diritto Penale, Giurisprudenza|

di Simone Ferrari  Il Difensore di L. proponeva ricorso per Cassazione contro la sentenza con la quale la Corte di Appello di Milano, in riforma parziale della sentenza di primo grado, aveva qualificato la complessiva condotta dell'imputata come violazione dell'art. 571 c.p. (abuso dei mezzi di correzione o di disciplina) e conseguentemente aveva quantificato la pena [...]

Omicidio stradale: questioni di legittimità costituzionale e principi generali

By |Diritto Penale, Giurisprudenza|

di Simone Ferrari ed Elisa Vernagallo  1) GUP Roma, 16 maggio 2017 (S.F.) Un imputato è stato tratto a giudizio per il delitto di omicidio stradale e lesioni stradali plurime, per avere guidato un'autovettura in stato di ebbrezza e tamponato un autocarro, in tal modo provocando la morte di uno dei soggetti trasportati su quest'ultimo [...]

Sesso e omicidio preterintenzionale sotto la lente della magistratura: un caso di sodomizzazione fra coniugi

By |Diritto Penale, Giurisprudenza|

di Simone Ferrari  La Corte d'Assise d'Appello di Firenze, in parziale riforma della sentenza del GUP del Tribunale di Livorno, riduceva la pena inflitta all'imputata S. ad anni 6 di reclusione, ritenuta l'attenuante di cui all'art. 62 n. 2 c.p., revocando anche la concessione della provvisionale a tutte le parti civili costituite e riducendo la [...]

Cass. pen., Sez. VI, n. 17987/2018 sulla corruzione in atti giudiziari

By |Giurisprudenza, News|

Un avvocato veniva condannato per il delitto di corruzione in atti giudiziari di cui agli artt. 110, 81 e 319-ter c.p., in quanto aveva corrisposto, nella qualità di difensore di plurimi soggetti sorvegliati speciali di pubblica sicurezza, utilità non dovute ad un giudice di pace, affinché costui compiesse atti contrari ai doveri d'ufficio in violazione [...]

Febbraio 2018

Le Sezioni Unite Penali sulla responsabilità colposa del medico (22/2/2018, n. 8770)

By |Diritto Penale, Giurisprudenza, News|

di Simone Ferrari  La questione sottoposta alle Sezioni Unite è stata la seguente: quale sia, in tema di responsabilità colposa dell'esercente la professione sanitaria per morte o lesioni, l'ambito applicativo della previsione di non punibilità prevista dall'art. 590 sexies c.p., introdotta dalla L. n. 24/2017. La Corte Suprema ha affermato i seguenti principi di diritto. [...]

Gennaio 2018

Blue Whale Challenge: è istigazione al suicidio? La parola alla magistratura

By |Diritto Penale, Giurisprudenza, News|

di Simone Ferrari  Il Tribunale di Roma, in funzione di giudice del riesame, confermava il decreto di sequestro probatorio di un telefono cellullare e di materiale informatico di B., indagato per il reato di istigazione al suicidio e adescamento di minori. La vicenda riguarda i rapporti intrattenuti dall'indagato con una minore nell'ambito della partecipazione di [...]

Lo stabile asservimento del pubblico ufficiale ad interessi personali di terzi: un caso di corruzione propria

By |Giurisprudenza|

di Simone Ferrari  Avverso un ordinanza del Tribunale di Catania, che in sede di riesame aveva annullato l'ordinanza cautelare emessa nei confronti di M., proponeva ricorso per cassazione il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catania. M. era stato raggiunto dalla misura cautelare domiciliare perché gravemente indiziato del delitto di corruzione, per aver concorso [...]